Qari Yousuf Ahmedi ha commesso il più classico degli errori prima di inviare un comunicato stampa ai suoi contatti. L’uomo infatti ha premuto il pulsante “send”, ma anziché spedire una copia nascosta (BCC) ha mandato una semplice copia (CC). Il risultato è stato che ben cinquecento indirizzi e-mail sono diventati di dominio pubblico, tra questi quelli di giornalisti, un governatore, professori universitari, attivisti e un rappresentante di Gulbuddein Hekmatar, a capo del gruppo Hezb-i-Islami, coinvolto in numerosi attentati contro le forze armate occidentali.

Annunci