Gli adulti che vorranno cambiare sesso o attraverso la chirurgia o attraverso una terapia ormonale potranno liberamente farlo in Argentina, sia attraverso il servizio privato che pubblico. Il Senato ha approvato una normativa, già approvata dalla Camera, che definisce l’identità di genere come “un’esperienza intima e personale”, con una legge che è destinata a fare storia nei diritti civili. I servizi sanitari per la chirurgia saranno garantiti dallo Stato e cambiare sesso sarà un diritto civile alla stregua di altri. Grande soddisfazione della comunità gay in Argentina, che è stato anche il primo Paese latino-americano ad aver legalizzato, due anni fa, i matrimoni omosessuali.