Uno studio della University of Michigan ha preso in esame i neonati venuti al mondo tra il 1999 e il 2009 rilevando che un piccolo ogni mille presenta sintomi di astinenza dagli oppiacei. Il trend è stato valutato in crescita nel decennio in questione e inoltre, nello stesso periodo, il numero di donne incinte risultate positive ai test sugli oppiacei è aumentato di cinque volte. La ricerca, pubblicata sul Journal of the American Medical Association, individua nella prescrizione disinvolta di antidolorifici una delle cause.