Albert Einstein, universalmente riconosciuto come uno degli scienziati più importanti dell’umanità, non era altrettanto geniale nella vita privata. Secondo il libro “Einstein: His Life and Universe” di Walter Isaacson lo scienziato più famoso del mondo avrebbe privato la moglie Mileva Maric di una vita sessuale, costringendola a una serie di ferree regole. “Non aspettarti intimità con me” avrebbe detto il geniale fisico alla donna. Inoltre alla moglie era proibito sedere accanto al marito, uscire o viaggiare con lui ed era costretta a tacere su ordine del coniuge. Tutte queste regole servirono a ben poco, infatti pochi mesi dopo averle imposte Einstein venne abbandonato a Berlino dalla moglie e dai figli.

continua su Corriere.it