Sono circa sette milioni all’anno i volatili che perdono la vita ogni anno a causa dei sempre più alti e illuminati ripetitori. Lo sostiene uno studio americano-canadese, guidato da Travis Longcore della University of Southern California. Il problema principale è rappresentato dalle molte luci rosse poste sulle antenne allo scopo di renderle ben visibili agli aerei. Gli uccelli, soprattutto i migratori, vengono irresistibilmente attratti da queste luci e non riescono ad allontanarsene. Molti muoiono poiché finiscono intrappolati tra i cavi e i fili delle strutture, altri finiscono per sbattere l’uno contro l’altro e altri ancora perdono la vita per sfinimento.