E’ una città assediata dal crimine in ogni sua forma: gang violente, estorsioni e omicidi legati ai cartelli del traffico di stupefacenti, il tutto sotto gli occhi di forze dell’ordine spesso corrotte o impotenti. Un report delle Nazioni Unite ha infatti messo San Pedro Sula in vetta alla classifica delle città più violente con circa 90 omicidi ogni 100.000 abitanti, circa 20 volte il tasso registrato negli Stati Uniti. Ma quello della città honduregna è un triste record che secondo un altro report, questa volta brasiliano, è già stato battuto da Maceiò, capitale dello Stato brasiliano di Alagoas, che nel 2010 ha registrato un tasso di omicidi pari a 109,9 per centomila abitanti.
continua su Corriere.it