Il Cervino è in pessime condizioni e la colpa è del riscaldamento climatico: lo sostiene uno studio dell’Università di Zurigo in cui si denuncia il ritiro del ghiacciaio, la caduta di massi e le numerose frane, mentre la montagna si sta letteralmente sgretolando a causa del caldo, il permafrost si scioglie e l’acqua entra nelle fessure della roccia. La diagnosi dei ricercatori svizzeri dell’Università di Zurigo arriva dopo 5 anni di studio.