Si chiama SpeechJammer e riesce a spegnere chi parla troppo o a sproposito o a voce troppo alta o tediosamente. Insomma, avete mai desiderato poter interrompere con un interruttore un interlocutore noioso? Ecco, il vostro desiderio potrebbe essere esaudito. Per il momento è solo un prototipo, ma il congegno ideato dai due ricercatori giapponesi Kazutaka Kurihara del National Institute of Advanced Industrial Science and Technology, e Koji Tsukada, della Ochanomizu University in Tokyo, promette di spegnere quasi all’istante chiunque disturbi la quiete pubblica: colleghi verbosi, vicini rumorosi e molesti e logorroici interlocutori. Si basa su un apparecchio in grado di registrare la voce e restituirla attraverso un altoparlante con un leggero ritardo capace di mandare in corto circuito il logorroico di turno: nessuno riesce a continuare a parlare se sottoposto al suono della propria voce sfasata. Dunque basta puntare lo SpeechJammer nella giusta direzione ed è fatta.

Continua su Corriere.it