Mai più macchine fotografiche digitali, mai più pose, luci, focus: l’annuncio è di un marchio simbolo delle istantanee, Kodak, già fresca di bancarotta. Il celebre brand di macchine digitali (le stesse fotocamere digitali furono inventate da Steven Sasson, ingegnere della Kodak, nel 1975) si dedicherà esclusivamente alle stampanti fotografiche e digitali ad alta velocità. Ora l’obiettivo è quello di cedere in licenza il marchio a produttori terze parti per risparmiare circa 100 milioni di euro/anno.

Per Kodak dunque si tratta degli ultimi scatti. Poi più nulla. La statunitense Eastman Kodak, dopo aver fatto ricorso alla bancarotta assistita prevista dal famoso Chapter 11, rinuncia a produrre macchine fotografiche, videocamere e tutto quello per cui è diventata famosa. E qualcosa evidentemente significa se un brand simbolo delle istantanee decide di spostare il proprio core business…tutto sta a capire cosa significhi.

Annunci