L’insolita cerimonia si terrà domani, giorno tradizionalmente dedicato agli innamorati, nel Parco Naturale Provinciale dello Yunnan, nei pressi di Kunming, capitale della regione cinese. Chi vorrà assistere all’evento e acquistare uno dei cinquecento biglietti disponibili dovrà sborsare 66 yuan (circa 10 dollari). Changmao il montone e Chunzi la cerbiatta sono cresciuti insieme in un branco misto di erbivori e i guardiani hanno da subito notato un certo legame tra i due animali. Chunzi spesso lecca la testa del montone e questo manifesta il proprio affetto scagliandosi contro qualunque cervo maschio tenti un approccio con la sua amata. La coppia è diventata famosa dopo che un tv locale ha raccontato l’insolita relazione. Changmao (che in cinese significa dal pelo lungo) e Chunzi (pura) erano stati separati nel novembre dell’anno scorso quando i responsabili del parco hanno deciso che fosse giunto il tempo per il montone di accoppiarsi con l’unica pecora presente nella struttura cinese. L’unione è andata a buon fine con la nascita di un agnellino, ma Changmao ha ben presto avvertito la nostalgia per la tenera cerbiatta, diventando decisamente violento. Dal canto suo Chunzi spingeva contro la recinzione che li divideva, cercando di raggiungere il “fidanzato”. Da qui la decisione di riunire l’affiatata coppia e il matrimonio (durante il quale i due animali indosseranno abiti nuziali). Certo l’iniziativa può irritare tutti coloro che con qualche ragione vedono in tutto ciò una spettacolarizzazione a fini di lucro di un rapporto nato esclusivamente a causa dell’intervento umano, visto che in natura cervi e montoni vivono esistenze separate. Ma la storia di due animali che in qualche misura provano affetto l’uno per l’altro anche a dispetto delle differenze di razza è un insegnamento che gli esseri umani farebbero bene a ricordare.