Per i cittadini olandesi che intendono porre fine al matrimonio in maniera economica ed evitando le lungaggini burocratiche è possibile trascorrere un weekend in un hotel, durante il quale vengono messi a punto, grazie all’aiuto di un mediatore e di svariati avvocati, tutti gli accordi e i documenti necessari per concludere un matrimonio. L’idea è venuta all’imprenditore Jim Halfens che ha dichiarato di avere in questo modo riempito un vuoto nel mercato nazionale in uno Stato nel quale i divorzi necessitano di qualche mese per essere portati a termine. “Le coppie escono dall’hotel divorziate e il tutto diventa ufficiale in un paio di settimane”. Secondo Anne Marie Van As, uno dei mediatori che seguono le coppie negli hotel del divorzio (tra questi anche il Carlton Ambassador Hotel dell’Aia) “oggi si conoscono sempre di più gli effetti dannosi, soprattutto sui figli, di un divorzio combattuto. Quindi unire la mediazione a un ambiente confortevole in un periodo di tempo relativamente breve è un concetto brillante”. Talmente brillante che la casa di produzione televisiva americana Base Productions sta proponendo a diversi network statunitensi una serie ispirata al divorzio in un weekend che, nelle idee del produttore Mickey Stern “non sarà un reality ma una serie di documentari durante i quali le coppie verranno seguite nella risoluzione dei conflitti e nel breve iter che li porterà a divorziare”.