Il cibo spazzatura fa male e continuerà a far male, ma secondo uno studio molto ampio non contribuisce all’aumento di peso nei bambini di età scolare. Lo sancisce l’Early Childhood Longitudinal Study (Usa), durato quasi 10 anni, che ha coinvolto un campione di 19.450 bambini a partire dalla scuola materna fino alla scuola media che frequentavano le stesse scuole in cui si offriva la possibilità di acquistare snack e merendine varie. I dati parlano chiaro: non si è registrato alcun aumento di peso nei piccoli utenti e il dubbio è che le abitudini veramente nocive riguardino soprattutto gli anni prescolari.

Annunci