Meglio uno spinello della sigaretta. Lo dicono i ricercatori, riferendosi però soprattutto alla funzionalità polmonare e sottolineando che i fumatori di erba pesanti (una ventina di canne al mese) non sono comunque messi così bene in quanto a respirazione.
Gli effetti a lungo termine delle semplici sigarette, rispetto all’impatto degli spinelli sono di gran lunga peggiori. Lo studio è dell’Università di Alabama a Birmingham e della University di California di San Francisco, dopo aver confrontato la funzionalità polmonare di circa 5000 uomini bianchi e neri fumatori di tabacco e marijuana in un periodo di 20 anni. L’impatto sui polmoni e sul cuore è peggiore nel caso del tabacco, mentre per i fumatori della droga leggera i danni sono limitati.