Il primo iPhone è stato effettivamente sognato nel 1983. Era un telefono fisso, tutto bianco e con uno schermo integrato che veniva controllato tramite uno stilo. Il telefono nacque da un progetto di Hartmut Esslinger, un designer di Apple che contribuì anche a mettere a punto il computer Apple IIc (primo portatile dell’azienda di Cupertino) e più tardi fondò Frogdesign. L’iPhone datato 1983 prefigura il touchscreen di iPhone e iPad. Le immagini dell’antenato dell’iPhone circolano da tempo sul web, ma ora l’interesse nei suoi confronti è stato rinnovato dal ritrovamento di numerosi documenti relativi ad Apple negli archivi della Stanford University . Nel 1997, anno del suo ritorno in Apple, Steve Jobs donò all’ateneo californiano parte degli archivi della mela morsicata, che oggi ci raccontano l’evoluzione del design che ha avuto luogo negli anni Ottanta. L’iPhone del 1983 è solo uno dei molti prototipi seppelliti nel passato di Apple: infatti è stato ritrovato anche un dispositivo che assomiglia a un iPad.