L’ha scoperto per caso, osservando la figlioletta di tre anni, il fotografo freelance Scott Engel che lavora anche come volontario al Milwaukee County Zoo in Wisconsin. Una volta visto il successo del device con la piccoletta, Engel ha deciso di proporlo ad alcuni gorilla. E’ stato un successo, soprattutto sono impazziti per Angry Birds, e ora il gruppo di attivisti Orangutan Outreach vuole lanciare una raccolta fondi intitolata Apps for Apes, che si prefigge di fornire a gorilla e oranghi il tablet di casa Apple.