Il venticinquenne fotografo americano Brian Defrees è salito in macchina a New York, ha fissato al parabrezza una fotocamera programmata per scattare un’istantanea ogni cinque secondi e quando cinquantacinque giorni dopo è ritornato al punto di partenza aveva percorso 16.974 chilometri, attraversato 32 Stati e scattato un numero quasi incalcolabile di foto. Il risultato della raccolta di immagini di Defrees è visibile in un curioso video postato su Youtube e intitolato Drivelapse Usa – 5 Minutes Roadtrip Timelapse Around America. Nei cinque minuti e quattordici secondi del filmato si passa dalla periferia urbana, alle metropoli, dal deserto alle montagne innevate- Nel suo viaggio il fotografo statunitense ha lasciato New York per raggiungere Washington e da qui, con direzione sud, è arrivato in Florida per poi attraversare il Golfo del Messico fino al Texas e raggiungere Los Angeles. Sulla via del ritorno Defrees ha risalito la West Coast fino a Seattle e da qui ha fatto ritorno a New York. Strade anonime, superstrade e veri e propri miti dell’on the road americano come la Route 66 (che collega Chicago alla spiaggia di Santa Monica in California) sono state immortalate dall’obiettivo di Defrees. “Solo” 200 mila hanno trovato posto nell’anfetaminico montaggio della clip che vanta quasi mezzo milione di visualizzazioni.