Un tempo era una prassi abbastanza in voga tra gli uomini a fronte di giovani vergini in attesa di matrimonio: si prometteva la fede, si consumava il rapporto e poi…tanti saluti. La donna, ormai svergognata, rischiava di non trovare più marito e l’uomo se la cavava con una botta di mascalzone. Ma ci sono Paesi dove una promessa del genere può costare la prigione. Succede in India, per esempio, dove convincere una donna a fare sesso sotto falsa promessa matrimoniale viene considerato a tutti gli effetti stupro. Uttareshwar Munde, 25 anni, è stato arrestato per questo motivo, dopo un rapporto con una ventunenne alla quale aveva chiesto la mano. In realtà Munde era fidanzato con un’altra donna, che ha sposato a maggio.