Il prezzo di vendita di the Manor (faraonica villa da quasi 5.300 metri quadrati racchiusi in un parco di cinque acri e situata sulle Holmby Hills, a Los Angeles) era di 150 milioni di dollari, quotazione che l’ha resa la dimora più costosa degli Usa. A vendere la proprietà è stata Candy Spelling, vedova del produttore televisivo e cinematografico Aaron Spelling. Tra le “creature” di Aaron sono particolarmente note in Italia Starsky e Hutch, Charlie’s Angels, Dynasty e Twin Peaks. Gli Spelling, acquistata la proprietà negli anni Ottanta, vi avevano fatto costruire una residenza ispirata a un castello francese con tanto di scalinata doppia “alla via col vento”. Ad acquistare la mega villa è stata Petra Ecclestone, ventiduenne figlia di Bernie, indiscusso boss della Formula uno. La magione dispone di un bowling, un salone di bellezza e vi possono trovare parcheggio fino a cento vetture. Inoltre sono presenti stanze a tema o dedicate a personaggi famosi (all’interno di the Manor c’è anche una Prince Charle Suite, così nominata dopo l’unico soggiorno di Carlo d’Inghilterra). La casa era stata messa in vendita nel 2008 ma, fino all’avvento della giovane Ecclestone, nessuno aveva sborsato la cifra monstre. La figlia del tycoon della F1 è intenzionata a fare la spola tra la nuova casa di Los Angeles e quella che già possiede a Londra, pagata “soltanto” 90 milioni di dollari.

Annunci