A cosa pensa una madre che sta per morire? Quanti e quali drammi vive una giovane donna che sta per lasciare il nostro mondo e a questa infernale consapevolezza aggiunge lo sconforto di non poter essere accanto al proprio figlio nei giorni difficili della vita, di non potergli o poterle dare un consiglio, una carezza, una frase di conforto, un biglietto di compleanno, una risposta a una domanda. Di non poter dare al proprio bimbo o alla propria bimba l’amore che solo una madre sa dare. Quante cose vorrebbe poter dire, per ogni momento della vita, da quando è bimbo a quando è donna o uomo, padre o madre. Commuove l’Inghilterra l’iniziativa di una giovane mamma morente a causa di una grave forma di tumore (il sarcoma dei tessuti molli alveolari), rara patologia che interessa solo quattro persone in Inghilterra. La mamma lascia alla figlia di 3 anni come eredità morale dei video e dei biglietti di auguri per ogni compleanno che la figlioletta trascorrerà senza di lei. Un biglietto per ogni evenienza che capiterà alla bimba crescendo, una frase per ogni momento importante e una gamma di tante possibili risposte ai dilemmi esistenziali che vivrà la ragazzina e poi la donna e alle domande che la sfortunata madre non potrà mai ascoltare. Quella che ha preprato con tanta cura Katrina Hobbs, venticinque anni, è una vera e propria guida alla vita per la sua bambina Ella, che nella speranza materna non dovrà mai sentirsi sola. Quando supererà un esame ad attenderla ci sarà un bigliettino della sua mamma, gonfia di orgoglio per i successi della sua creatura. Quando Ella si sposerà ci sarà una lettera della madre, che le spiegherà come e quanto sia importante l’amore di un uomo nella vita e costruire una famiglia e amare, amare e amare. Persino quando Ella dovesse trovarsi ad avere a che fare con qualche bullo ci sarà una frase della mamma che le dirà quello che Katrina avrebbe preferito dirle da viva e quando la piccola sarà adolescente e ci saranno le prime pulsioni sessuali, le prime confusioni e insicurezze mamma Katrina ci sarà. Virtualmente, ma ci sarà. “A volte la vita può essere dura, ma non smettere mai di lottare…alla mia piccola principessa…ti amerò fino alla fine e continuerò a esserci. I love you Ella Brooke”.