Al momento sono state raccolte 79 mila firme per richiedere l’eliminazione da iTunes di Exodus International, l’applicazione che si propone di “curare ” gli omosessuali. Exodus international è un’organizzazione religiosa che crede nell’insegnamento “della libertà dall’omosessualità attraverso la preghiera e la terapia della conversione”. La descrizione della app fornita dal negozio online di Apple recita: “Con oltre trentacinque anni di ministero pastorale Exodus è impegnata a incoraggiare, educare e fornire il corpo di Cristo per affrontare la questione dell’omosessualità con grazia e verità”. In seguito alla messa in vendita dell’applicazione lalcune organizzazioni di attivisti gay sono insorte e sul sito change.org è stata avviata una petizione, già firmata da 79 mila persone, nella quale si sostiene che Exodus usi “una tattica del terrore, disinformazione, stereotipi e distorsioni per descrivere la vita degli omosessuali proponendo l’uso della cosiddetta terapia riparativa per cambiare l’orientamento sessuale dei suoi adepti,nonostante il fatto che questo tipo di cura sia stato bocciato dalla principali organizzazioni sanitarie”. Exodus raccomanda l’astinenza, la riduzione delle tentazioni e il rafforzamento dell’identità maschile o femminile per gli omosessuali. I fondatori dell’organizzazione cristiana sono tutti ex-gay che dichiarano di avere radicalmente modificato il proprio stile di vita. Lo scorso aprile, Michael Bussee ha chiesto pubblicamente scusa per essere stato uno degli ideatori di Exodus e ha ammesso di non avere mai visto qualcuno dei membri della sua organizzazione diventare eterosessuale. Apple, per il momento, non ha accolto la richiesta di rimuovere l’applicazione dagli scaffali di iTunes, dove l’app ha ricevuto il rating 4+, riservato ai software che non contengono materiale offensivo.