Si tratta di un mastino tibetano fulvo di undici mesi che il suo allevatore ha venduto a un ricco imprenditore cinese per 10 milioni di yuan, poco più di un milione di euro. Recentemente in Cina questa particolare razza canina è divenuta uno status symbol tra i molti nuovi miliardari della nazione asiatica. Il mastino tibetano è una razza molto antica e c’è addirittura chi la identifica come progenitrice di tutti i molossoidi (una delle famiglie canine più numerose) e le leggende raccontano che sia Gengis Khan che Buddha ne abbiano posseduto uno. Il cucciolone da un milione di euro si chiama Hong Dong e, secondo il suo allevatore Lu Liang “è un esemplare perfetto. Ha dei geni eccellenti e avrà un’ottima carriera come stallone”. L’anonimo e ricchissimo industriale del carbone che ha acquistato il cane potrà chiedere 10 mila yuan (mille euro) per ogni volta in cui il suo mastino si accoppierà con una femmina a fini riprodutivi e recuperare in un paio d’anni il sontuoso investimento. L’allevatore, dicendosi stupefatto della quotazione raggiunta dalla razza, ha raccontato che Hong Dong è cresciuto mangiando pollo o manzo arricchito da squisitezze tipicamente cinesi come il cetriolo di mare e gli abaloni (molluschi marini). Prima della cifra record di un milione di euro la quotazione più alta raggiunta da un cane, sempre un mastino tibetano, era stata di 4 milioni di yuan (400 mila euro) nel 2009.