Supatra Sasuphan ha undici anni, vive a Bangkok ed è una delle circa cinquanta persone al mondo che soffrono di una rara malattia genetica, la sindrome di Ambras o ipertricosi. L’ipertricosi causa a chi ne è affetto la crescita di peli su tutto il corpo, inclusi volto e collo. La piccola Supatra nei giorni scorsi è stata insignita del titolo di “Ragazza più pelosa del mondo” dai giudici del Guinness World Record e questo, contrariamente a quello che si potrebbe pensare, l’ha resa molto felice e popolare tra i suoi coetanei. “C’era qualcuno che mi chiamava ragazza-lupo o faccia di scimmia, ma adesso hanno smesso – ha detto Supatra – e io sono abituata alla mia condizione”. Quando la ragazzina aveva due anni è stata sottoposta a numerosi trattamenti laser nel tentativo di eliminare buona parte dei suoi peli, ma dopo ogni terapia, i peli ricrescevano come prima. In passato, prima che venisse identificata la natura genetica della sindrome di Ambras, chi ne soffriva veniva etichettato come un lupo mannaro. In ogni caso Supatra è determinata a fare in modo che la sua malattia non le impedisca una vita normale: “Mi piace studiare matematica, posso diventare brava e insegnarla ai bambini più piccoli in modo che diventino bravi anche loro. Vorrei diventare un medico, così posso aiutare pazienti quando si infortunano. Mi piacerebbe aiutare le persone che si sono fatte male e collaborare a curarle.”