Graham Short, sessantaquattrenne incisore professionista, è riuscito a scrivere la frase Nothing is impossible sul filo di una lametta da rasoio Wilkinson che misura all’incirca un decimo di millimetro. A occhio nudo la scritta è invisibile e la si può osservare solo grazie a un microscopio. Short ha lavorato al suo progetto per sette mesi (da mezzanotte alle cinque e trenta del mattino, il momento della giornata nel quale le vibrazioni prodotte dal traffico sono al minimo) compiendo 150 tentativi prima di raggiungere l’obiettivo che si era prefissato. L’uomo, per evitare movimenti involontari, incideva con un braccio legato alla sedia mentre con con uno stetoscopio auscultava il proprio cuore, incidendo soltanto tra un battito e l’altro. In una notte particolarmente fortunata Graham Short è riuscito a scrivere ben tre lettere. “Sinceramente credo che sia la scritta più minuscola che un essere umano possa eseguire – ha detto l’incisore inglese – Da quando ho iniziato a lavorare ho sempre sognato di riuscire a portare a termine l’incisione più piccola del mondo. Ora credo di esserci riuscito”. Short, che tra le sue altre imprese vanta l’incisione sulla punta di una comune graffetta di una frase tratta da As You Like It di William Shakespeare, ha messo in vendita la sua opera a 47.500 sterline (poco più di 55 mila euro).