Il piccolo stato montuoso asiatico ha vietato la vendita di tabacco sul proprio territorio già nel 2005, ma il contrabbando proveniente dall’India ne ha attenuato gli effetti. Ora una nuova legge consente alla polizia di perquisire le case e i negozi alla ricerca di sigarette. Fumare in privato non è reato e ogni cittadino può importare legalmente 200 sigarette al mese (o 150 grammi di tabacco), ma chi pratica il contrabbando rischia fino a cinque anni di carcere.

Annunci