Si intitola così il manuale (La sfida delle 100 cose: come mi sono liberato di quasi tutto, ho ricostruito la mia vita e mi sono riappropriato della mia anima) scritto dal californiano Dave Bruno che invita i suoi compatrioti, e non solo, a fare piazza pulita del superfluo e ad adattarsi a vivere coadiuvati solo da cento oggetti. Nel suo libro Bruno offre interessanti aneddoti e consigli pratici per resistere al consumismo e vivere una vita più significativa. La proposta è quella di far partire il processo di eliminazione del superfluo dagli armadi, dove tutti noi custodiamo molto più di quello che ci serve. “Ridurre il proprio guardaroba è il primo gesto catartico, e ti dà forza per proseguire col resto della casa. Buttare via tanto, ti vaccina contro la tentazione di comprare ancora più di prima. Dopo qualche mese anche le tue abitudini di consumatore cominceranno a cambiare e, nonostante la pubblicità o il desiderio di emulare il vicino di casa, imparerai a vivere sereno anche con meno cose”. Le idee di Dave Bruno, seguitissimo su Facebook, disegnano quella che lui stesso definisce “una nuova aritmetica della vita” improntata alla “minima addizione e alla massima sottrazione”.

Annunci