Gli Hakki-Pikki sono una popolazione nomade indiana che ama dare ai propri figli nomi ispirati agli oggetti di tutti i giorni come Treno, Glucosio, Grammofono o Hotel ma anche Giappone, America e Corte Suprema. Non è però questa l’unica stranezza che contraddistingue questa originale tribù. I tradimenti delle fidanzate vengono puniti, per esempio, facendo bere loro urina di mucca e sottoponendole alla marchiatura della lingua con un pugnale arroventato. Infine per gli Hakki-Pikki tutte le giovani non sposate devono essere vergini e se qualcuno dubita dell’illibatezza di una ragazza, questa viene costretta a immergere le mani nel olio bollente per dimostrare la propria castità. Insomma, tra gli Hakki-Pikki può capitare ben di peggio che ritrovarsi con un nome bizzarro.
Continua su www.corriere.it

Annunci