Donne attente al fruttosio. Anche il gentil sesso infatti si può ammalare di gotta, patologia ancora diffusa (e sempre di più) e non più a esclusivo appannaggio di omoni mangioni e bevitori accaniti. Secondo una recente ricerca un forte consumo di bibite zuccherate e di succo di arancia può contribuire alla patologia femminile, aumentando i rischi del 70 per cento. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori della Boston University School of Medicine, che ha analizzato i dati di 78.906 donne con nessuna storia di gotta all’inizio dello studio (durato dal 1984 al 2006) e che ha fornito informazioni riguardo l’assunzione di bevande e alimenti al fruttosio. Lo studio è stato presentato al meeting annuale dell’American College of Rheumatology.

Annunci