Meglio tardi che mai, Sabin sarebbe comunque contento al pensiero che il suo miracoloso farmaco (per la distribuzione tempestiva del quale rinunciò al brevetto) ancora una volta stia salvando tante vite umane. In seguito a un’ondata di polio che ha già mietuto centinaia di vittime, parte la campagna di immunizzazione contro la poliomielite in Africa Centrale. La diffusione del virus si è acutizzata a causa della mancanza nel paese di una campagna di vaccinazioni da oltre 15 anni. Tre milioni di persone saranno vaccinate nella regione di Pointe-Noire, epicentro dell’epidemia, e altre 600 mila nella vicina provincia angolana di Kebinga, dove nel 2010 sono stati registrati 25 casi e che viene reputata l’origine dell’ultimo contagio registrato in Congo nel 2000. Diversamente dal solito il virus sta colpendo soprattutto individui di più di 15 anni, prevalentemente maschi (mentre solitamente è una patologia che riguarda i primissimi anni di vita). La campagna anti-poliomelite è organizzata dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), dall’Unicef e dal Centro statunitense per il controllo delle malattie e la prevenzione (Centers for Disease Control and Prevention).

Annunci