Secondo un articolo in via di pubblicazione sul giornale Scientific American le donne vivono più a lungo dei maschi perchè i loro corpi si auto-riparano meglio di quelli degli uomini. Secondo Tom Kirkwood della Newcastle University, che ha guidato lo studio, il gentil sesso è attrezzato dalla natura a combattere meglio l’usura delle proprie cellule per poter procreare figli sani, mentre il corpo maschile è considerato “mono-uso” e pertanto gli uomini muoiono più giovani. “L’invecchiamento non è dettato dall’orologio” ha detto Kirkwood. Infatti è regolato da geni specifici in grado di gestire la manutenzione cellulare. La maggior parte dei danni alle cellule è inevitabile e causata dai radicali liberi (sono prodotti di “scarto” che si formano naturalmente all’interno delle cellule del corpo quando l’ossigeno viene utilizzato nei processi metabolici per produrre energia). Il divario di aspettativa di vita tra uomini e donne attualmente si aggira sui 4.2 anni. Un bambino che nasce oggi vivrà in media 77.7 anni mentre una bimba ne avrà a disposizione 81.9.

Annunci