A soli dieci anni il bimbo cinese Liu Wei, oggi ventitreenne, stava giocando a nascondino quando, per avere toccato un cavo dell’alta tensione, subì una scarica elettrica, le cui conseguenze costrinsero i medici ad amputargli entrambe le braccia. Domenica scorsa si è aggiudicato il primo posto a China’s Got Talent 2010. La sua esibizione finale, basata sulla canzone di James Blunt You’re Beautiful, gli ha consentito di battere la concorrenza di un comico di sei anni e mezzo (se avesse vinto sarebbe stato il più giovane vincitore di talent-show del mondo), classificatosi al secondo posto. La storia di Liu ha commosso critica e pubblico, ma ancora di pù ha colpito la forza d’animo del ragazzo che, oltre a suonare il pianoforte, è capace di vestirsi, mangiare e usare un computer adoperando soltanto i suoi piedi. A diciannove anni, Liu ha deciso di volere dimostrare a sé stesso e ai propri genitori di avere le qualità per emergere malgrado il suo grave handicap. Come lui stesso ha raccontato, nel corso dell’apprendimento della tecnica pianistica, i problemi maggiori sono venuti dai crampi e dalle vesciche causategli dal contatto con la tastiera. A breve, grazie alla vittoria, Liu Wei prenderà parte al Got Talent europeo, come rappresentante della Cina, e parteciperà al tour della cantante di Taiwan, star della musica asiatica, Jolin Tsai, in qualità di ospite d’onore. Il giorno della proclamazione come vincitore di Liu è stato domenica scorsa, il 10/10/10, giorno considerato molto fortunato nella tradizione cinese. L’augurio è che al talento e al coraggio già dimostrati da Liu Wei si aggiunga anche quel pizzico di fortuna che possa portarlo a realizzare il suo sogno: essere un musicista professionista.
Video su youtube

Annunci