E’ il riconoscimento che va alle ricerche più improbabili portate avanti nel corso dell’anno. Il premio, istituito nel 1991, è sponsorizzato dalla rivista scientifico-umoristica americana Annals of Improbable Research e viene consegnato annualmente nel corso di una cerimonia che si tiene al Sanders Theatre dell’Università di Harvard. L’Ig Nobel 2010 per la Medicina è andato a Simon Rietveld dell’ Università di Amsterdam e a Ilja van Beest dell’Università di Tilburg per avere scoperto gli effetti benefici delle montagne russe per coloro che soffrono di asma ( lo studio, “Montagne russe e asma: quando le emozioni positive interferiscono con la dispnea”, è stato pubblicato su Behaviour Research and Therapy). Ad aggiudicarsi il premio per la Salute Pubblica sono stati Manuel Barbeito, Charles Mathews, e Larry Taylor dell’Industrial Health and Safety Office ( Maryland, Usa) per avere dimostrato che i batteri usati nei laboratori si possono annidare nella barba dei ricercatori e, resistendo ai lavaggi, entrare nelle loro case. Tra i vincitori c’è anche un italiano, Alessandro Pluchino dell’Università di Catania, che si è portato a casa il riconoscimento per il Management, presentando uno studio secondo il quale un’azienda vedrà migliorare il rendimento della propria attività se attuerà le promozioni dei dipendenti in modo casuale anziché gerarchico. Un team di ricercatori cinesi del Guangdong Entomological Institute ha svelato un aspetto a luci rosse della vita dei pipistrelli della frutta (Eidolon helvum). Gli scienziati cinesi sostengono di essere i primi al mondo ad avere documentato “il sesso orale praticato regolarmente da animali” (Biologia). Per la Fisica sono stati insigniti dell’Ig Nobel Lianne Parkin e i suoi colleghi della neozelandese University of Otago, con la motivazione di avere dimostrato che, sul ghiaccio, le persone scivolano e cadono di meno se indossano le calze sopra le scarpe. Il premio per la Pace è andato ai ricercatori della Keele University (Inghilterra) responsabili della scoperta del fatto che fare giuramenti innalza la soglia del dolore (il test inglese ha rilevato che i volontari erano in grado di immergere una mano nell’acqua ghiacciata più a lungo se ripetevano un giuramento). Tra i premiati c’è anche chi ne avrebbe fatto volentieri a meno: è il caso della Bp che si è vista aggiudicare l’Ig Nobel per la Chimica per avere provato, smentendo tutte le altre teorie, che l’acqua e l’olio (oil, in inglese, significa anche petrolio) si possono mischiare o delle banche americane Goldman Sachs, AIG, Lehman Brothers e Bear Stearns, assegnatarie del premio per l’Economia, per il ruolo da protagoniste svolto nella crisi economica mondiale. Ma c’è anche chi, magari seguendo percorsi stravaganti, riesce a ideare qualcosa di utile e innovativo come hanno fatto Karina Acevedo-Whitehouse e Agnes Rocha-Gosselin della Zoological Society (Inghilterra) con Diane Gendron dell’ Instituto Politecnico Nacional (Messico). Le ricercatrici hanno messo a punto un sistema per studiare le malattie respiratorie delle balene che utilizza un elicottero, controllato da remoto, in grado di raccogliere il muco dei cetacei (Ingegneria). Infine, nella sezione Trasporti, hanno ottenuto il premio Mark Fricker e Dan Bebber all’Università di Oxford per avere dimostrato come, osservando il comportamento di sostanze semi-liquide (come il fango o il porridge), si possano costruire efficienti reti ferroviarie.
ALCUNI VINCITORI DELLE SCORSE EDIZIONI
2005
Biologia: A cinque ricercatori di varie Università, dalla Svizzera al Giappone, per aver annusato 131 specie di rane e controllato se il loro odore cambiava in condizioni di stress.
Economia: Gauri Nanda del MIT (USA), per aver inventato una sveglia che corre via e si nasconde ripetutamente, assicurando così che le persone si alzino effettivamente dal letto, teoricamente aumentando le ore produttive di lavoro.
Pace: Claire Rind e Peter Simmon, Università di Newcastle (Gran Bretagna): hanno studiato il comportamento delle cellule nervose di una cavalletta, mentre guardava Star Wars in TV.
2006
Medicina: Francis M. Fesmire (Stati Uniti) e Majed Odeh, Harry Bassan, Arie Oliven (Israele), per il loro studio sulla terapia del singhiozzo, intrattabile con il digitomassaggio rettale.
Ornitologia: Ivan R. Schwab e Philip R.A. May (Stati Uniti), per aver spiegato perché i picchi non soffrono di emicrania.
Biologia: Bart Knols e Ruurd de Jong (Paesi Bassi), per aver dimostrato che la zanzara Anopheles gambiae è attratta allo stesso modo dall’odore dei piedi umani e del formaggio tipo lindenberger.
2007
Linguistica: Juan Manuel Toro, Josep B. Trobalon e Núria Sebastián-Gallés dell’Università di Barcellona, per aver dimostrato che i ratti, a volte, non riescono a distinguere tra una persona che parla giapponese al contrario e una che parla olandese al contrario.
Medicina: Brian Witcombe di Gloucester (Regno Unito) e Dan Meyer (Usa), per uno studio sugli effetti collaterali di mangiare le spade.
Pace: Air Force Wright Laboratory (Usa), per aver sviluppato un’arma chimica, la cosiddetta “bomba gay”, capace di sviluppare un’irresistibile attrazione sessuale tra i soldati nemici.
2008
Archeologia: Astolfo G. Mello Araujo e José Carlos Marcelino (Università di San Paolo, Brasile), per aver dimostrato il ruolo degli armadilli nello spostamento dei reperti archeologici in un sito di scavo.
Scienze Alimentari: Massimiliano Zampini (Università di Trento) e Charles Spence (Oxford University), per aver dimostrato che si può modificare la percezione di fragranza di una patatina, attraverso la riproduzione del rumore dello sgranocchiamento di una patatina fresca.
2009
Veterinaria: Catherine Douglas e Peter Rowlinson della Newcastle University, per aver dimostrato che le vacche a cui viene dato un nomignolo fanno più latte di quelle “anonime”.
Pace: Stephan Bolliger, Steffen Ross, Lars Oesterhelweg, Michael Thali e Beat Kneubuehl dell’Universita’ di Berna, per aver provato che una bottiglia di birra rotta in testa fa più male vuota che piena.
Letteratura: la polizia irlandese, per aver multato oltre 50 cittadini polacchi intestando le multe al sig. Prawo Jazdy (prawo jazdy vuol dire “patente di guida” in polacco).

Annunci