Al giorno d’oggi non si può studiare solo per diventare professori, ingegneri, medici o avvocati. I bambini della Florida possono anche studiare da missionari: se sentono una predisposizione ad aiutare il prossimo, se credono nel cristianesimo e vogliono portare il verbo di Dio per il mondo, se si sentono sufficientemente avventurosi, pratici e combattivi esiste una scuola che prepara i missionari in erba a un futuro di evangelismo, solidarietà e spiritualità.
Alla Teen Missions International, situata nelle vicinanze di Orlando e amichevolmente ribattezzato The Lord’s Boot Camp, viene insegnato infatti a bambini di nove anni come impastare il cemento, nuotare in acque tumultuose e, soprattutto, come diffondere il Cristianesimo nel Mondo. Ogni estate centinaia di bambini e ragazzi (sono ammessi fino ai 18 ani) si radunano in quest’area di 250 acri per dormire in tenda e imparare a cavarsela da soli anche nella giungla, alle prese con la scarsità idrica, le zanzare e i disagi di una vita senza comodità. Qualcosa come un campo scout, ma incredibilmente più duro e ambizioso. E soprattutto ogni stagione estiva questi piccoli aspiranti missionari imparano l’arte di evangelizzare il prossimo, districandosi in posti come il Belize, l’Uganda, il Malawi o la foresta amazzonica dove vanno a sensibilizzare i bimbi meno fortunati su molti temi e soprattutto su Cristo. Il fondatore ottantaduenne, Bob Bland, avverte i genitori: “Se cercate un campo estivo di divertimento per i vostri ragazzi avete sbagliato posto!”.
La prossima fermata per i piccoli missionari sarà l’Irak. Resta poi tutto da vedere se e quanto a una così tenera età si possa veramente decidere, e in piena libertà, una vita da missionari felici.

Annunci