Lo ha raccontato oggi ad APCOM, Shahrzad Sholeh, presidente delle Donne democratiche iraniane in Italia, che denuncia la misoginia di uno Stato che ha condannato altre quattordici donne, oltre a Sakineh, alla lapidazione e chiede che la Comunità Internazionale intensifichi i propri sforzi per tentare di salvarle.
Sakineh Ashtiani su molong

Annunci