E’ accaduto alla Adolf Reichwein School di Essen, in Germania, dove è tradizione regalare un cartoccio di dolciumi ai neo scolari di prima elementare. Il Partito Comunista tedesco ha pensato di donare delle penne che si illuminavano, ma non ha fatto i conti con ciò che le stesse proiettavano. Le penne, infatti come hanno potuto osservare il preside della scuola e gli esterefatti genitori dei piccoli alunni, emettevano immagini femminili pornografiche. Il Partito Comunista tedesco, tramite un comunicato stampa, ha dichiarato di “disapprovare profondamente l’accaduto e di essere offeso dal fatto che questo genere di oggetti, al confine con la pornografia, venga liberamente venduto nei negozi”. Al momento i legali del partito stanno valutando se vi siano i presupposti per perseguire legalmente il venditore delle discutibili penne.

Annunci