I supereroi del passato, ormai in pensione, ispiravano modelli comportamentali decisamente più positivi rispetto ai supereroi odierni, rei soprattutto di non insegnare ai ragazzi la solidarietà: lo sostiene la dottoressa Sharon Lamb, dell’Università del Massachusetts, autrice di uno studio sull’impatto che questi eroi del fantasy esercitano sugli adolescenti maschi.
Continua su Corriere.it

Annunci