Nadezhda Tolokonnikova, Maria Alyokhina e Yekaterina Samutsevich, in carcere da cinque mesi, sono accusate di blasfemia e teppismo per avere cantato all’interno della Cattedrale di Cristo Salvatore (la chiesa ortodossa più grande di Mosca) una canzone nella quale imploravano la Vergine Maria di “sbarazzarci di Putin” (video). Le tre componenti della punk band, se giudicate colpevoli, rischiano fino a sette anni di carcere. Più di cento tra attori registi e musicisti russi hanno chiesto la liberazione delle ragazze e a loro ultimamente si sono aggiunti i Red Hot Chili Peppers, i Franz Ferdinand e Sting.

About these ads